Internet

Un bug di Chrome consentiva di piratare Netflix

Un bug di Chrome consentiva di piratare Netflix

Due ricercatori hanno scovato una falla nel browser di Google Chrome, tramite la quale è possibile piratare i servizi di streaming più popolari, consentendo quindi di scaricare i film e le serie tv trasmessi da servizi di streaming video come Netflix o Amazon Prime e di salvarne una copia sul proprio hard disk.

I ricercatori che hanno scoperto il bug sono David Livshits, del Cyber Security Research Center dell’Università di Ben Gurion di Israele, e Alexandra Mikityuk del Telekom Innovation Laboratories di Berlino.

La falla sfrutta la tecnologia Widevine EME/CDM utilizzata da Chrome per trasmettere i file criptati dei servizi in abbonamento streaming, un video creato dai due ricercatori dimostra come sia possibile scaricare il filmato mentre viene trasmesso.

Secondo quanto raccontato da Wired, Livshits e Mikityuk hanno ovviamente avvertito Google del problema il 24 maggio ed hanno deciso di attendere almeno 90 giorni da quella data prima di rendere pubblici tutti i dettagli per sfruttare questo bug.

Dato che il browser Chrome si basa sul codice open-source Chromium, permane il rischio che altri sviluppatori possano creare un nuovo browser che continui a sfruttare quel bug anche dopo che Google avrà trovato il modo di risolvere il problema.

“Stiamo esaminando attentamente questa ricerca. Chrome è da lungo tempo un progetto open-source e ogni sviluppatore ne può creare una propria versione che utilizzi un diverso CDM. Chrome, però, deve proteggere i video compressi e lo farà”, ha dichiarato in una mail un portavoce di Google.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

The Latest

eVideogame.it portale di News settore giochi pubblici

Copyright © 2017 Nomi, loghi e proprietà citate sono proprietà dei rispettivi marchi.Il gioco d'azzardo è vietato ai minori di 18 anni. Giocare può causare dipendenza patologica.

To Top