Hot News

Come Sony ha battuto Microsoft in questa generazione di console

Pare lampante che attualmente la regina del mercato console sia Sony, che con le sue 57,2 milioni di PlayStation 4 distribuite ha distanziato di gran lunga la rivale Microsoft, che secondo stime avrebbe distribuito 29,2 milioni di Xbox One.

Quali sono i motivi di questo distanziamento? Inizialmente la colpa poteva essere attribuita alla comunicazione da parte di Microsoft prima del lancio sul mercato delle due console. La console avrebbe inizialmente funzionato solamente in modalità always on, sempre connessa a Internet, e non sarebbe stato possibile lo scambio di giochi con gli amici o il mercato dell’usato. Questa mossa aveva già ai tempi sollevato numerose critiche dai consumatori, costringendo Microsoft a fare un passo indietro su questi due particolari argomenti. Ma il danno era fatto.

Successivamente, con l’arrivo di Phil Spencer a capo della divisione Xbox le cose sono leggermente migliorate, ma ormai Microsoft era costretta a rincorrere la sua rivale, che invece sembrava non sbagliare un colpo.

Dalla parte di Sony troviamo un elenco di esclusive molto più vasto rispetto a quello offerto da Microsoft, oltre a una comunicazione migliore e nessuna limitazione al gioco offline o alla compravendita dell’usato. Inoltre il prezzo di lancio della console Sony era molto più contenuto rispetto a quello della rivale, in buona parte per via della testardaggine da parte di Microsoft di far uscire la console in un bundle con Kinect e non offrendo la possibilità di scegliere di comprare la sola console.

Questo quindi porta Microsoft a fare una mossa potenzialmente suicida per la divisione Xbox, ma che in ogni caso potrebbe (e il condizionale è d’obbligo) portare un beneficio a Microsoft. Cerca di centralizzare i giocatori sul nuovo sistema operativo Windows 10, offrendo la possibilità di giocare giochi fino a prima esclusivi della console di Redmond anche agli utenti PC. Questo la porta a creare un proprio store per i videogiochi, che in ogni caso non sembra essere in grado di competere con l’ormai affermato Steam.

Questa mossa da parte di Microsoft pare incitare una buona parte dell’utenza console a rinunciare a compare Xbox One, dato che i giochi esclusivi li può giocare anche su PC e a preferire l’acquisto di una PlayStation 4, i cui giochi esclusivi (peraltro pluripremiati e apprezzati da critica e pubblico) non sono godibili da un PC.

Potremo quindi dire che Sony ha battuto Microsoft solo per colpa di quest’ultima. Al momento l’azienda di Redmond sta cercando di correre ai ripari con il noto Project Scorpio, che dovrebbe dare vita alla console più potente finora esistita sul mercato, ma che non si propone come un’alternativa a Xbox One, ma solo come un potenziamento di essa. Microsoft ha inoltre affermato più volte che non ci saranno giochi esclusivi per la nuova revisione della console, ma al momento il progetto appare a dir poco un po’ nebuloso. In parte per via del prezzo che potrebbe avere la nuova console, ma anche perché non si capisce in quale modo una revisione della console lanciata in una fase così avanzata della generazione potrebbe dare un po’ di sollievo a quelle vendite in cui la rivale continua a mietere successi.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

The Latest

eVideogame.it portale di Notizie dal mondo dei giochi e della tecnologia

Copyright © 2017 Nomi, loghi e proprietà citate sono proprietà dei rispettivi marchi.

To Top