Menu

Cestini porta-smartphone per fuggire dalla tecnologia

Per fuggire dalla tecnologia si inventano i cestini porta-smartphone.

Gli smartphone ce li ritroviamo dappertutto. Ce li abbiamo in tasca, sul tavolo, sul comodino. Non possiamo farne a meno.

L’uso compulsivo della tecnologia supera abbondantemente le normali esigenze quotidiane e anche quelle lavorative. Lo smartphone è diventato un’appendice intelligente, o quasi, del nostro corpo.

Addirittura il sito britannico It’s time to go loff, riporta che un adulto inglese passa mediamente 8 ore e 41 minuti al giorno di fronte a uno schermo, superando il tempo che mediamente si passa dormendo.

Lo smartphone è usato circa 150 volte al giorno, generando anche molte distrazioni, come quelle degli adolescenti.

Per il 40% di questi, ci sono problemi per terminare i compiti a causa dei device digitali.

Il gruppo Nudge Italia, per cercare di supplire, e capire meglio queste ossessioni, si è inventato un metodo tanto semplice quanto efficace: sui tavoli di un paio di pub milanesi, sono stati collocati dei contenitori di legno porta-smartphone.

All’esterno dei cestini ci sono delle scritte che invitano i clienti a posare dentro i cellulari. L’obiettivo principale è quello ovviamente di evitare che l’uso compulsivo dei device elettronici pregiudichi la voglia di socializzare de visu, di toccarci. Ci riusciremo?

Redazione
La redazione di eVideogame si occupa di contenuti riguardanti la tecnologia, console e videogames.

No comments

Lascia un commento