Menu

Galaxy Note 7, quale batteria può esplodere?

Può esplodere la batteria sul Galaxy Note 7? E quale batteria?

Il problema del surriscaldamento delle batterie è ben noto. Queste possono esplodere quando sono sottoposte a stress dovuto a innalzamenti notevoli della temperatura.

Può essere il caso di una frizione improvvisa e violenta dovuta a un impatto prolungato, oppure l’esposizione per diverso tempo al sole, magari in un contenitore chiuso ermeticamente dove non circola aria.

Oppure ancora, caso relativamente frequente, un imperfetto sistema di ricarica rapida che, combinato con una tipologia di batteria non del tutto affidabile, può generare anche qui un’esplosione con conseguenze anche di rilievo.

Per quanto riguarda l’arcinoto, e parzialmente ritirato dal mercato, Samsung Galaxy 7, il problema della batteria va approfondito in questi termini: lo smartphone utilizza due tipi di batterie, una prodotta dalla Sdi, che è montata sul 70% circa dei dispositivi; l’altra realizzata dalla cinese Atl.

Solo la prima sembra essere quella potenzialmente più soggetta a rischio. Per verificare la marca della batteria, è sufficiente andare sulle impostazioni dello smartphone, e poi sulla voce Phone Info.

Alternativamente, si può estrarre la batteria e guardare dove è stata prodotta. Se c’è scritto Made in China, molto probabilmente è l’Atl, se c’è scritto “Made in Corea” o “Made in Vietnam”, è probabile che sia quella potenzialmente difettosa.

Redazione
La redazione di eVideogame si occupa di contenuti riguardanti la tecnologia, console e videogames.

No comments

Lascia un commento