Menu

Stati Uniti: Gioca a Pokémon Go vicino a un fiume e trova un cadavere

Stati Uniti. Una ragazza di 19 anni del Wyoming ha fatto una macabra scoperta mentre stava giocando a Pokémon Go, il videogame per dispositivi mobili già nominato videogioco del 2016 per il suo successo globale.

“Ricorda: durante il gioco presta sempre attenzione all’ambiente che ti circonda”, avvisa il videogame al suo avvio. E Shayla Wiggins, questo il nome della ragazza, non poteva proprio immaginare che durante il gioco potesse imbattersi in un cadavere.

Pokémon Go è un’avventura videoludica basata sulla realtà aumentata, progettata per portare i giocatori in strada per catturare i piccoli mostri che appaiono virtualmente sulle vie della propria città, grazie all’uso della fotocamera. La caccia ai pokémon è strutturata anche in base all’ambiente circostante, ad esempio se ci si trova nei pressi di un lago è molto probabile trovare una maggior quantità di pokémon di tipo acqua. Ed è quello che è successo a Shayla, come ha raccontato lei stessa all’emittente KTVQ, venerdì si trovava nei pressi di un fiume per catturare un pokémon di tipo acqua.

“Stavo cercando di catturare un Pokémon d’acqua vicino ad una sorgente d’acqua non lontano da casa mia. Ho fatto qualche passo sulla riva e mi è parso di vedere qualcosa affiorare dall’acqua. Ho dovuto dare una seconda occhiata per capire che quello era un corpo di un uomo. Mi sono avvicinata e ho realizzato che era un cadavere. Sono rimasta choccata e ho immediatamente chiamato le autorità”, ha dichiarato la ragazza, che ha ha immediatamente chiamato la polizia, le quali hanno comunicato che il corpo si trovava nel luogo del ritrovamento da meno di 24 ore. L’autopsia sarà in grado di definire le modalità e il momento del decesso.

Redazione
La redazione di eVideogame si occupa di contenuti riguardanti la tecnologia, console e videogames.

No comments

Lascia un commento