Menu

Overwatch conta sette milioni di giocatori, ma ne banna 1.500

Overwatch, il titolo sparatutto in prima persona online di Blizzard uscito di recente, continua a scalare le vette dei record con i suoi milioni di utenti registrati, anche se la casa di videogame si sta già organizzando per mantenere lo status quo.

Il titolo può già vantare di una consolidata community che si aggira intorno ai sette milioni di persone, provenienti da tutto il mondo. Purtroppo questo titolo è invaso da numerosi cheater, ragion per cui Blizzard sta letteralmente bannando tutti i giocatori che utilizzano tool non consentiti.

Il fenomeno è stato scoperto grazie all’indagine di PC Gamer e alle lamentele nel forum ufficiale cinese del gioco. Blizzard ha quindi dichiarato guerra a tutti i giocatori che sfruttano programmi proibiti attraverso un controllo scrupoloso, contrattaccando con un ban irreversibile, difatti non basta cambiare l’ID oppure l’indirizzo Mac del computer per poter tornare a giocare.

La casa videoludica ha dichiarato di aver bannato in via permanente circa 1.500 account provenienti dalla Cina. Alcuni cheater recidivi avrebbero tentato più volte di riaccedere al gioco acquistando una nuova copia del titolo online, senza però riuscire nei loro nuovi tentativi di cheating.

Questi fatti sono una bella garanzia per i giocatori corretti, i quali possono continuare ad accumulare tempo passato in Overwatch, oltrepassando le già raggiunte 119 milioni di ore giocate e i 326 milioni di cambi effettuati tra gli eroi.

Redazione
La redazione di eVideogame si occupa di contenuti riguardanti la tecnologia, console e videogames.

No comments

Lascia un commento