Menu

SoundSight Training e l’opportunità di ridare la vista ai ciechi

La possibilità di ridare la vista a chi è non vedente, la possibilità di “vedere” attraverso i suoni, questa è l’idea di partenza che ha sollecitato l’intelligenza e le qualità innegabili di Irene Lanza, 25 anni di Reggio Emilia.

 

SoundSight TrainingIscritta ad Ingegneria Gestionale dell’Università di Modena e Reggio Emilia, Irene ha lanciato una startup che permette di aumentare la percezione dell’ambiente per i non vedenti, a Il Fatto Quotidiano Irene ha puntualizzato la sua idea:

Si tratta di un modo per aumentare la percezione di sé all’interno di un ambiente identificando gli oggetti grazie all’udito. E’ una possibilità che in realtà ogni persona può sviluppare con l’allenamento. Con il nostro software noi insegniamo questa tecnica, che potrebbe permettere a un non vedente di muoversi in autonomia senza pericolo.”

Sulla base di questo progetto è nato il software SoundSight Training realizzato in collaborazione con l’Università di Modena e Reggio Emilia, sarà disponibile sulla famosa piattaforma Kickstarter, ideata proprio per le startup e la raccolta crowfunding.

Irene confida nell’idea di rendere il software open source nel più breve tempo possibile, ma per farlo ovviamente bisogna prima sviluppare il progetto, attraverso il software, spiega ancora Irene, è possibile “riuscire a tirare in porta o mettere a segno un tiro libero a basket. In questo momento lavoriamo su un prototipo dimostrativo già testato da non vedenti che può essere utilizzato con un normale computer“.

Redazione
La redazione di eVideogame si occupa di contenuti riguardanti la tecnologia, console e videogames.

No comments

Lascia un commento