Menu

Skyforge aggiornamento Journey of the Divine

In quasi ogni MMORPG il problema maggiore é mantenere vivo l’interesse dei giocatori anche dopo il fatale endgame, il momento in cui sei arrivato alla fine, hai completato tutte le quest, ottenuto tutto l’ottenibile e inizi a chiederti: ora che faccio? La maggior parte delle volte la  risposta migliore é: cambia gioco. Ma ovviamente questo non é quello che gli sviluppatori e la distributrice vorrebbe che tu facessi.

Un buon gioco (é degli sviluppatori intelligenti) riesce a proporre continuamente nuove sfide ai giocatori endgame. Aggiungendo contenuti con cadenza periodica e rendendo loro la vita sempre piú difficile.

Ebbene, gli endgamers di Skyforge saranno felici di sapere che il team di Allods ha iniziato la distribuzione del nuovo aggiornamento chiamato “Journey of the Divine”. Per celebrarne l’uscita, insieme a My.com ha anche rilasciato un nuovo trailer per mostrare le caratteristiche principali del “viaggio dei divini“. I giocatori possono anche dare un’occhiata ai diari di sviluppo che danno una piú approfondita descrizione di ciascuna delle nuove caratteristiche (che potrete consultare a questo link).

Ma cosa é il Team Allods? É un team (e questo era evidente anche dal nome) russo nato nel 2006 con il nome di Nistral Online e Astrum Nival, poi acquisita da Mail.ru che gli ha cambiato il nome in appunto Mail.ru per poi modificarlo ulteriormente nel 2011 in Allods Team. Mentre erano impegnati a cambiare il nome il nostro Team ha anche avuto il tempo di sviluppare Allods (da cui mi vien da supporre abbiano preso l’ultimo nome). Allods é un MMORPG vecchio stampo, del tipo senza autotarget per intenderci che aveva dalla sua una buona grafica, ottime performances, tanto umorismo e una montagna di critiche per i prezzi esosi (in effetti ridimensionati giá una settimana dopo il rilascio in EU e NA, ma di questo non si ricorda nessuno) e per il fatto che il giocatore riceveva penalitá in caso di morte (non del giocatore stesso, perché in effetti in tal caso non credo gli sarebbe interessato molto di avere penalitá).

Le penalita potevano essere eliminate comprando degli oggetti nel mercato a pagamento. Anche questo comunque fu eliminato quasi subito nella versione EU e NA. Allods in fin dei conti era un gioco divertente, davero pieno di umorismo e le ambientazioni steampunk erano davvero belle. Forse era l’unico gioco F2P davvero steampunk in quel periodo. Sapete cosa mi ricordavano le ambientazioni? No che non lo sapete a meno che non sappiate leggermi nella mente (e spero non sappiate farlo perché non voglio responsabilitá riguardo eventuali danni psichici). Ve lo dico subito: un gioco a cui giocai tanto ma tanto tempo fa, un classico punta e clicca intitolato Syberia. Era tutto ambientato in una strana Francia stile clockwork e poi in una Russia misteriosa, sempre un po’ art decó. Lo stesso vale per Allods e le sue citta imperiali, i velieri meccanici che volano e quant’altro. Il gioco é ancora esistente e F2P, e lo potete trovare a questo link.

Ma torniamo all’oggetto del nostro articolo. Skyforge.

Nato sotto gli auspici del successo di Allods, Skyforge ha subito attirato l’interesse dei giocatori per la grafica che si annunciava davvero ottima, per lo stile di gioco innovativo e, memori della narrazione su Allods, per le avventure intriganti.

Ma non fu cosi.

Skyforge ha davvero una bella grafica ma da subito ha dimostrato di soffrire di problemi di prestazioni (poi per’altro risolti). Lo stile di gioco era si veloce ma non poi cosí innovativo. Alla fine si tratta del solito MMORPG con autotarget, solo che non esiste il mirino al centro dello schermo come in Tera o inNeverwinter o giochi simili ma il target si aggancia automaticamente al mob che si ha dinnanzi (per poi inopinatamente spostarsi su un altro se per errore viene inquadrato). Per evitare la perdita del target questo gli sviluppatori hanno aggiunto un tasto che fissa il bersaglio, il che rende vano l’autotarget (tanto vale premere il classico tasto TAB per selezionare il bersaglio).

Ció nonostante i combattimenti risultano piacevoli.

Per ultima la nota dolente: la storia. Mi aspettavo dialoghi brillanti, divertenti, ironici… invece a parte il dio ipertecnologico che ci aiuta a migliorare le nostre attrezzature – che é abbastanza divertente e ironico – il resto non eccelle per nulla. E di storia ce n’é ben poca.

Ció nonostante il gioco é bello. Occorre solo prenderlo per quello che é. Non é un MMORPG incentrato su una storia ma un Action MMORPG con una buona – seppur breve – storia di background e una serie (peraltro vasta) di istanze in cui combattere per guadagnare esperienza e potenziarsi.

Se lo consiglio? Sicuramente si e per vari motivi: non ci sono poi tanti giochi F2P con una grafica cosi bella, i combattitmenti sono impegnativi, ci sono molti giocatori e il sistema delle classi é pregevole.

Ed é proprio questo uno dei punti di forza di Skyforge: le classi. Diversamente da tanti altri MMORPG, in Skyforge non dovete selezionare una classe ma potete cambiarla quando volete e come volete, anche durante le vari missioni. All’inizio avrete a disposizione solo tre classi, le canoniche Tank (il guerriero), Supporto (il clerico) e DPS (il mago del controllo) ma poi ne potrete sbloccare tante ma tante altre, dal necromante alla strega, dal berserker al  gunner… ce n’é per tutti i gusti (tranne cioccolato, il cioccolato non c’é).

Solo che per sbloccarli dovete guadagnarveli. E per farlo dovete riempire una cosa che si chiamaAscension Atlas. E quando lo vedrete la reazione sará qualcosa del tipo “Oh-perbacco-che-cavolo-é-sta-roba?“. Perché in effetti l’Atlas ha qualcosa di trascendentale. Si tratta di una specie di rete di glifi da riempire con delle cose chiamate scintille (sparks) che otterrete giocando. Via via che riempite questi glifi seguendo uno dei tanti – ma tanti – differenti percorsi disponibili, potrete sbloccare questa o quell’altra classe e ottenere vari bonus. O vi perderete per sempre nei meandri di quel labirinto sprecando risorse, tempo e sanitá mentale. Comunque a parte gli scherzi, non é poi tanto difficile (se siete laureati in ingegneria… no scherzo!) e con un po’ di progettualitá potrete scegliere i percorsi piú brevi per sbloccare le classi che vi piacciono (fra l’altro basta cliccare sulla classe e selezionare Mostra percorso…).

Ma veniamo alla ragione di questo articolo: la nuova espansione! Cosa hanno aggiunto i nostri amici del Team Allods a Skyforge?

Continuate a leggere e lo saprete.

O uscite e fatevi una passeggiata. Ma se leggete é meglio.

Invasion avatars

Un po’ di storia. Per secoli, Aelion è stato sotto la costante minaccia di invasione da parte di grandi divinitá provenienti da altri mondi che cercano di spezzare lo spirito dei cittadini di Aelion e ottenere un maggior potere attingendo alla loro fede. Tuttavia i cittadini e gli immortali che li proteggono si sono ribellati a queste minacce e sono riusciti con successo a circoscrivere le numerose invasioni che sono avvenute dopo l’assenza di Aeli. Nonostante queste vittorie, la più grande sfida deve ancora arrivare: L’Avatar del Dio Invasore.

Suona drammatico vero? Questo é quello che dicono gli sviluppatori. Ma cosa é questo fantomatico Avatar?

skyforge-immagine-2

L’Avatar é l’incarnazione materiale di una grande Divinitá di un pianeta che, al fine di non perdere il controllo sul proprio mondo, ha creato una proiezione terrena per raccogliere la fede dagli altri pianeti. Invece di creare chiese come fanno qui da noi, questi esseri incredibilmente potenti scatenano violente invasioni, distruggendo i difensori delle popolazioni autoctone del pianeta e tentando di ottenere credibilità tra la popolazione locale. Del tipo: “vedete, sono un dio castigatore, nessuno mi resiste, adoratemi e non vi brucio all’inferno”. I popoli lo adorano e lo rendono forte. L’arsenale di strumenti disponibili per l’Avatar è limitata solo all’immaginazione posseduta dal dio da cui proviene. Ed essendo un dio questi ha una fervidissima immaginazione.

Questo é quanto sta accaddendo anche su Aelion che, continuamente bombardato da ripetute invasioni, si trova ora a dover affrontare anche la minaccia degli Avatar (piove sul bagnato) che iniziano ad accompagnare le flotte di invasione per garantire che esse abbiano pieno successo. Nel caso in cui ci riescano, gli abitanti di Aelion perderanno la fede nei loro presunti protettori, drenando tutti gli immortali della agonata risorsa fin’ora acquisita (per la serie “nessuno fa nulla per nulla, nemmeno gli dei”). Nel caso in cui invece gli immortali riescano a superare le schiaccianti forze invasori e annientare l’Avatar, Aelion entrerà in una prospera età dell’oro che fornitá a tutti un aumento delle ricompense per ben tre giorni!

skyforge-immagine-3

Le battaglie con gli Avatar sono scontri che coinvolgono 10 giocatori contro l’Avatar stesso in un conflitto per la sicurezza e il benessere di tutta Aelion (e per accaparrarsi le reward…). Ogni Avatar possiede proprie meccaniche uniche, che richiedono un gruppo altamente organizzato. Nel tentativo di consentire a tutti gli immortali abilitati a prepararsi adeguatamente, è disponibile una versione da addestramento dell’Avatar, da combattere prima di affrontare il Campione in persona. Ovviamente le versioni di addestramento dell’Avatar sono più deboli e,  quando vengono abbattute, non offrono l’intera gamma di rewards disponibili.

Nella sfida con il vero Avatar invece, sebbene le reward globali che si ottengono siano della massima importanza, i giocatori otterranno anche un premio molto speciale riuscendo ad abbatterlo: la Rivelazione Divina! Si tratta di libri pieni delle conoscenze dell’Avatar e possono essere utilizzati per sbloccare le Specializzazioni Divine. Ogni Specializzazione è estremamente potente, fornendo bonus unici per diversi stili di gioco o specifiche attività. Quindi niente meditazione, niente preghiere, niente vita pia, per ottenere l’illuminazione su Skyforge occore solo saper menare le mani! Datevi da fare.

skyforge-immagine-4

Gli avatar non sono una minaccia da prendere alla leggera e il fallimento è certamente una possibilità per coloro che si buttano nella mischia impreparati (il piú delle volte). Le battaglie che vi aspettavano sono ben oltre quello che molti hanno già affrontato ed è importante mantenere un altissimo livello di attenzione per non soccombere (e un personaggio ben skillato).

Specializzazioni divine

I giocatori saranno in grado di scegliere da una varietà di specializzazioni che completano il loro particolare stile di gioco. Ogni nodo di specializzazione consente l’accesso a un Atlas separato che si trova all’interno dell’Atlas Divino (come se non bastasse questo come complessitá).

Ogni specializzazione può essere sbloccata con le Rivelazioni Divine, che si ricevono una volta sconfitto con successo l’Avatar del dio invasore. Sbloccare i nodi in questo Atlas separato richiede sia scintille di evoluzione che scintille della divinità. Ognuno di questi Atlas di specializzazione divina consiste in 40 grandi nodi circondati da una serie di nodi più piccoli. Inoltre, come per il completamento di un Atlas di classe (non ve ne ho parlato prima, si tratta di una versione in piccolo dell’Atlas Divino, specifico per ciascuna classe sbloccata), quando ciascun Atlas di specializzazione è completamente sbloccato, uno slot aggiuntivo per un simbolo divino sará disponibile.

I giocatori possono liberamente scegliere quale portare al massimo beneficio.

Ci sono un totale di sei specializzazioni:

Dio della guerra: riceve bonus per le battaglie di massa PvP, sia per il ruolo di Fighter che di Tank così come per le loro abilità finali, le battaglie del Pantheon e le skill per controllare obiettivi multipli.

Dio della Conoscenza: può creare pergamene e nuovi oggetti come anelli, armi, sigilli e amuleti. Può anche ottenere componenti aggiuntivi quando disassembla gli oggetti.

Dio della difesa: avvantaggia il PvE, permettendo di sopravvivere piú facilmente in qualsiasi condizione. Il suo forte sono il Tank e il Supporto così come la loro abilità finali. Fornisce inoltre l’accesso a bonus per le Invasioni, i Territori Ostili, le Incursioni e tutte le missioni di gruppo.

Dio della caccia: è specializzato negli attacchi in solitaria, le Distorsioni, le battaglie con gli araldi e i combattimenti con altri dèi. Puó inviare i seguaci a caccia di trofei e fornisce bonus per i duelli vinti. I ruoli privilegiati sono Shooter e Fighter e le loro capacità finali.

Dio dei viaggi: ha un bonus in PvE in solitaria, le avventure individuali e e le open zone. Questo Dio consuma meno fede nella forma divina quando combatte da solo e può completare avventure di gruppo e incursioni, ricevendo ulteriori effetti di rinforzo. I ruoli privilegiati sono Shooter e Mago, nonché le loro abilità finali.

Dio dell’autorità: ha accesso a speciali modi per ricevere fede. I suoi vantaggi includono adepti leggendari e cappelle, nonché missioni speciali per loro. Questo Dio preferisce i ruoli di Mago e di Supporto, nonché le loro abilità finali.

Un mio personale suggerimento é di scegliere le specializzazioni con attenzione per soddisfare il proprio stile di gioco. Ed é anche una buona idea considerare l’ordine in cui si desidera padroneggiare queste specializzazioni. Non sprecate sparks qui e li, concentratevi su una classe e una specializzazione e portatela al massimo livello, per poi passare alla successiva.

Pantheon Academies

 i membri di un Pantheon possono ora aiutare ad addestrare i nuovi giocatori di Skyforge e guadagnare cosi speciali ricompense via via che il giocatore procede, incoraggiando entrambi a sbloccare i propri poteri divini.

Il processo di reclutamento ad un Pantheon é diventato molto più snello e i nuovi giocatori avranno modo di coinvolgere piú facilmente i giocatori veterani (e viceversa). Dopo l’aggiornamento, i Pantheon saranno in grado di aggiungere un nuovo edificio alla loro roccaforte: l’Accademia. Quindi tutti a scuola!

skyforge-immagine-5

L’Accademia ha diversi livelli che, quando aggiornati, aumentano la sua capacità massima.

Essa agisce come un Pantheon all’interno del Pantheon, funzionando come un ramo del gruppo primario a cui solo i giocatori che non hanno ancora sbloccato la loro forma divina possono aderire. I giocatori che cercano di entrare in’Accademia potranno farlo tramite una speciale interfaccia di ricerca che li aiuterà nella scelta. Per fortuna niente esami di ammissione nelle Accademie di Skyforge. Sempre che non decidano di fare una riforma scolastica come qui da noi…

L’interfaccia di cui vi dicevo consente di visualizzare tutte le informazioni di cui il giocatore ha bisogno per conoscere un Pantheon, come il numero di membri e i partecipanti all’Accademia, i requisiti per i soci del Pantheon e cosí via. Le comunità trovate nell’elenco sono ordinate per Coinvolgimento, un parametro basato sulla valutazione del Pantheon (sono previste bustarelle?).

Questo fornisce ad un giocatore novizio un comodo strumento a disposizione per trovare e unirsi ad un Pantheon. Entrare in un’Accademia non richiede la compilazione di un modulo su un sito Web o un test. Basta invece un semplice click sul pulsante specifico e un giocatore diventa un membro dell’Accademia di quel Pantheon. Proprio come in Italia.

Via via che i giocatori progrediscono nell’Accademia, ricevono bonus per se stessi e dimostrano di essere un beneficio per la comunità selezionata. Ad esempio, i partecipanti all’Accademia possono dare al proprio Pantheon la capacità di migliorare gli obelischi della Piazza del Trionfo oltre il livello 3 utilizzando una nuova risorsa denominata Punti di Collaborazione (dovrebbero fare una proposta simile al governo perché il gettone di presenza mica funziona…).

Una volta che un giocatore si unisce ad un’Accademia, avrá accesso alle missioni speciali per gli adepti e, al completamento, può ricevere moduli di energia e rifornire le risorse necessarie per la costruzione del Pantheon.

Ma non è tutto!

Ci sono ancora alcuni requisiti che questi novizi devono soddisfare. I partecipanti all’Accademia devono accedere al gioco almeno una volta ogni 4 giorni. Se questo requisito non viene soddisfatto, ogni comandante può espellere il giocatore senza voto (ancora una volta, sarebbe utile qui da noi….). Inoltre, per mantenere un posto nell’Accademia il giocatore deve sviluppare il proprio personaggio e visitare Skyforge su base regolare. Se un giocatore viene espulso, non sarà in grado di rientrare all’Accademia dello stesso Pantheon per tre giorni. Se un membro viene espulso da tre diverse Accademie in sette giorni, il personaggio è penalizzato e non sarà in grado di entrare in qualsiasi Accademia per altri sette giorni.

I membri dell’Accademia possono comunicare con i membri regolari e i comandanti nella chat generale del Pantheon. I membri regolari avranno inoltre la propria chat separata. I Comandanti potranno anche bannare qualsiasi giocatore dalla chat del Pantheon per violazioni delle regole o comportamenti inappropriati.

Dopo aver ottenuto la forma divina, i giocatori in un’Accademia possono diventare finalmente membri regolari del Pantheon. La procedura di trasferimento è la stessa come promuovere un membro: attraverso una votazione tra i comandanti. Se, per qualche ragione, un dio junior rimane all’Accademia (non promosso), potrá comunque ancora partecipare alle invasioni mentre le distorsioni e le Pantheon Wars gli saranno inaccessibili.

Simboli & Rewards

 la navigazione tra i Simboli nell’Atlante divino è stata semplificata e ora i giocatori possono scegliere manualmente le ricompense da un’Avventura. Vediamo in dettaglio i cambiamenti:

Navigazione tra i Simboli

Sappiamo (o almeno lo sanno quelli che giocano a Skyforge, se voi non lo fate non lo sapete quindi che aspettate a giocarci? Che diventi obsoleto?) che molti dei simboli nell’Ascension Atlas hanno diversi ranghi. Ad esempio il Marchio Della Morte ha 3 ranghi e l’Ultimate Strength ne ha 6. Può quindi diventare abbastanza laborioso (e quando dico laborioso uso un eufemismo) cercare la posizione del simbolo nell’Atlante ogni volta che è stato pianificato un percorso. Per ovviare a ció è stato sviluppato un sistema che rende molto più facile questo aspetto della navigazione. Ora sarà possibile semplicemente aprire il relativo pannello e selezionare il simbolo desiderato e verrá mostrato dove i vari ranghi si trovano all’interno dell’Atlas.

skyforge-immagine-6

Questo sistema funziona anche per gli Atlas di ogni singola classe. Avete la necessità di individuare rapidamente un abilità o talento? Cercatelo nell’elenco generale, fate click col sinistro del mouse sull’icona e verrà presentato il nodo desiderato. In seguito, i giocatori potranno definire un percorso verso di esso e dovranno ottenere la quantità necessaria di sparks, come prima.

In questo momento solo l’Ascension Atlas e l’Atlas di classe hanno questo sistema di navigazione, ma in seguito verrá aggiunto anche agli Atlas delle armate d’invasione e all’Atlas Divino.

Selezione delle rewards

Sebbene ci sia normalmente una varietà di scelte disponibili quando si cerca quale missione debba essere essere completata per ottenere specifiche rewards, è comprensibile che qualcuno possa preferire una certa avventura ed essere meno entusiasta per un altra. Con quest’ultimo aggiornamente ci sono molte avventure, contrassegnate sul globo con un asterisco, che consentono di scegliere manualmente le rewards ricevute alla fine dell’avventura. Questo riduce di molto il problema lamentato da tanti del dover riptere missioni che non piacciono per ottenere la reward necessaria.

Dopo aver completato con successo un’avventura, ai giocatori verrá chiesto di selezionare una qualsiasi delle ricompense disponibili. Ad esempio, questo puó includere Sparks della Distruzione, Creazione o Equilibrio, munizioni, forniture o Celestial Threads. Ovviamente puó essere selezionato un solo premio e occorre anche tenere a mente che gli Sparks of Insight non saranno offerti ai giocatori che hanno superato il loro limite.

La selezione della ricompensa sarà sempre disponibile nelle battaglie sia piccole che massive e per le mappe di guerra del Pantheon. Inoltre, varie avventure promozionali (Class, Relic, Bonus X2 e X3) offriranno anch’esse l’opzione per selezionare la reward.

E con questo ho concluso con questo breve excursus sulla nuova espansione per Skyforge. Al solito il mio consiglio é: leggete le recensioni (soprattutto le mie) ma provate voi stessi il gioco. Perché quello che piace a uno puó non piacere ad un altro (perla di saggezza del giorno). E soprattutto non mangiate troppo che fa male. Ma questo non c’entra nulla con Skyforge.

Buon gioco.

P.S. Accidenti che sbadato, dimenticavo il nuovo trailer!

E beccatevelo!

https://www.youtube.com/watch?v=gIZLWkZM1jY&feature=youtu.be

Immagini: © Allods Team

Tabelle fornite da Skyforge, i valori indicati possono variare in gioco a seguito di adattamenti e aggiornamenti.

Informazioni sull’aggiornamento forniti dalle news di Skyforge e testati in gioco. Possono variare in seguito ad ulteriori aggiornamenti postumi la pubblicazione dell’articolo.

By Saverio G. C. Costanzo

Redazione
La redazione di eVideogame si occupa di contenuti riguardanti la tecnologia, console e videogames.

No comments

Lascia un commento