Menu

Provato Castor Mionix, il mouse da urlo

Presentando il suo nuovo prodotto la Minoix dichiara:

“ Stabilisce nuovi standard nel campo dell’ergonomia, del comfort e delle performance per i videogiochi”

Chi conosce i prodotti della casa svedese sa di cosa stiamo parlando; la casa fondata nel 2007 da Peter Nygren ha sempre avuto una sola missione, creare i più performanti ed ergonomici prodotti per videogiocatori. Che si tratti di mouse, tastiere o cuffie la qualità è altissima ed indirizzata principalmente verso il gaming estremo.

Come per  tutti i suoi modelli di mouse precedenti anche questa volta il nome deriva da una costellazione, in questo caso Castore che insieme al fratello Polluce formano il sistema stellare dei Gemelli.

Solo per destrorsi supporta tutte le tipologie di “prese” esistenti, Claw grip, Palm grip e Fingertip grip.

La scocca non si discosta molto da canoni già conosciuti, molto robusto e resistente a forti sollecitazioni.

Il sensore ottico è uno dei migliori disponibili sul mercato cioè il PixArt PMW3310, ha una elettronica più stabile rispetto a quella riscontrabile nei modelli AVIOR e NAOS 7000; i DPI sono ben 10.000, un numero davvero considerevole considerando che non possono essere tutti utilizzati in alcun modo.Provato Castor Mionix il mouse da urlo

Utilizzandolo notiamo come sia molto equilibrato non solo esteticamente con un appoggio neutro perfetto per tutte e tre le prese prima citate.

Il microprocessore ARM integrato ha una ottima memoria interna ed un software ormai rodato , ottimo sia per il principiante che per il professionista che chiede il massimo in termini di prestazioni.

Il prezzo consigliato di 69,99€ è ottimo data la qualità offerta e alla portata di quasi tutte le tasche.

Redazione
La redazione di eVideogame si occupa di contenuti riguardanti la tecnologia, console e videogames.

No comments

Lascia un commento