Menu

Parte il testi del Robot taxi: disponibile in Giappone dal 2020

La Robot Taxi Inc. ha rilanciato un progetto che sembra ai limiti della tecnologia del futuro: un taxi senza conducente, che guida i passeggeri dove vogliono ma tramite un computer e che potrà essere una realtà: dal 2016 partirà la sua sperimentazione sulle strade di Tokio e, se tutto andrà come previsto, il rilancio del taxi robot avverrà nel 2020.

Il test sarà effettuato su un campione di cinquanta passeggeri che percorreranno tragitti di tre chilometri; al fianco di essi ci saranno ovviamente dei tecnici che valuteranno l’efficacia e la qualità di questo innovativo prodotto.

Parte-il-testi-del-Robot-taxi-disponibile-in-Giappone-dal-2020

Un esperimento, quello delle macchine a guida autonoma, che è già stato effettuato da altre grandi aziende del mercato: anche Google, il colosso di Mountain View, aveva rilanciato il suo progetto “Google Car” qualche tempo fa, iniziandone la sperimentazione a luglio di quest’anno. Shinjiro Koizumi, viceministro del governo di Shinzo Abe, ha dichiarato in merito al robot taxi: “Le persone pensano che sia impossibile, ma io credo che ce la faremo più in fretta di quanto si aspettino”.

Studentessa, appassionata del web e content writer per passione, si occupa di argomenti di tech e gossip.

No comments

Lascia un commento