Menu

Pc per gaming, consigli per la configurazione

Nonostante i progressi delle console, per vivere davvero al massimo l’esperienza grafica di alcuni giochi serve la potenza di un pc desktop configurato per bene. Ecco alcuni consigli. Oggi le console di videogame sembrano imbattibili: Xbox One e PlayStation 4 si trovano a prezzi abbastanza vantaggiosi e vantano numerosi titoli per trascorrere ore di divertimento… eppure, non sono la soluzione ideale per gli amanti del gaming. Basta guardare a quanto successo negli ultimi anni per capire che l’evoluzione tecnologica corre, mentre invece questi dispositivi restano fermi. In parole povere, l’investimento fatto oggi rischia di durare al massimo un paio di anni, quando poi sarà necessario rottamare la console per scegliere l’ultimo modello.

Pc per gaming

Invece, si può decidere di spendere qualcosa in più al momento ma mettersi al riparo da “sorprese” puntando su un pc per gaming e, magari, configurarlo da sé: l’operazione non è impossibile, e per trovare tutti i componenti necessari basta rivolgersi a siti come Yupp. Il vantaggio immediato è quello di scegliere tra una varietà di opzioni possibili: sul mercato ci sono tantissime schede madre, schede grafiche di ogni tipo e velocità, case particolari da personalizzare e così via. E, soprattutto, in futuro basterà sostituire il singolo componente che si vuole aggiornare senza dover “buttar via” tutto. Infine, la potenza attualmente configurabile su un pc desktop non ha eguali, e questo significa poter vivere davvero al massimo delle possibilità ogni tipo di gioco e di animazione.

Il primo passo per la configurazione è l’installazione di scheda madre e processore, i veri motori del nostro pc gaming: il procedimento non è particolarmente complicato, perché c’è un solo alloggiamento sulla scheda in cui piazzare la Cpu, ed esiste solo un modo possibile di orientare correttamente il processore. Più arduo potrebbe essere posizionare un dispositivo di raffreddamento della CPU, soprattutto perché non c’è una regola comune, visto che i modelli si differenziano molto nel design: ma basta leggere le istruzioni riportate sulla confezione (o fare una semplice ricerca online) per risolvere tutto in pochi minuti. Il resto è abbastanza di routine: installazione delle schede ram, della scheda video, del disco rigido e dell’alimentatore nel case non presentano grosse difficoltà. Insomma, il problema vero è rappresentato solo dalla scelta dei componenti… e dal costo di tutta la configurazione.

Redazione
La redazione di eVideogame si occupa di contenuti riguardanti la tecnologia, console e videogames.

No comments

Lascia un commento