Menu

Tempo instabile con probabili schiarite Streaming

Il film Tempo instabile con probabili schiarite Streaming e Recensione è stato diretto dal regista Marco Pontecorvo. Troviamo anche la partecipazione di Luca Zingaretti, Pasquale Petrolo, John Turturro, Carolina Crescentini e Lorenza Indovina. Il genere di questo film è commedia, visibile ad un pubblico dai tredici anni in su ed è stato diretto in Italia. La durata complessiva di Tempo instabile con probabili schiarite è di 100 minuti circa, in programmazione in 85 sale cinematografiche ed è visibile nei cinema italiani da giovedì 2 aprile 2015. Il film che nonostante la fotografia sia nitida fatica però a trovare il suo giusto ritmo che non è solo comico dove non riesce mai ad entrare purtroppo a fuoco.

tempo ins

Ormai da una vita in questo film possiamo vedere la vera amicizia tra Ermanno e Giacomo: Giacomo è molto scalto ed è proprietario di una piccola azienda dove riesce a gestire come se fosse una cooperativa, Ermanno lavora come operaio ed è sempre stato sulle barricate.

Ormai l’azienda di Giacomo è piena di debiti ed è sull’orlo del fallimento, però con la rottura di un tubo fognario darà la possibilità di rivelare che nel terreno circostante si trova un giacimento petrolifero. Giacomo ed Ermanno cosa ne faranno di tutti questi soldi che riceveranno da questa scoperta. La loro amicizia potrà finire? Dopo l’esordio alla regia Marco Pontecorvo vuol dare un seguito con questa commedia sociale che è ambientata in Italia dove si nota dei piccoli imprenditori che sono in difficoltà. Con i licenziamenti a raffica dove però è instabile nel titolo ma conserva la speranza di probabili schiarite. Dopo vediamo il confronto della generazione dei giovani con quella dei cinquantenni. Gabriele è un aspirante campione sportivo ed è figlio di Giacomo e poi troviamo Tito che riesce a trasformare in fumetti il rapporto che ha con il padre Ermanno. Buona visione a tutti.

Redazione
La redazione di eVideogame si occupa di contenuti riguardanti la tecnologia, console e videogames.

No comments

Lascia un commento