News

Secondo Google nel 2020 le auto senza conducente diventeranno realtà

Quella che sembrava una ipotesi fantascientifica, sarebbe ormai sul punto di diventare una realtà. Secondo Google, infatti, nel 2020 le automobili si guideranno da sole, senza alcun concorso umano. Se era stato Elon Musk a imbarcarsi in una impegnativa profezia sulle auto senza conducente che saranno imposte per legge in un prossimo futuro, è stato Chris Urmson, colui che dirige il progetto noto come Google Car, ad affermare nel corso della TED conference di Vancouver che la tecnologia necessaria per dare vita al tutto sarebbe pronta per trasformarsi in uno standard nel volgere di 5 anni. Una affermazione che è stata ripresa dall’edizione online della Bbc.

google_car

Proprio nel 2020, infatti, come ha spiegato Urmson, suo figlio avrà l’età giusta per sottoporsi all’esame di guida e gli ingegneri del brand di Mountain View si sono messi all’opera pancia a terra al fine di impedire che ne abbia realmente bisogno. Le sue parole vanno quindi a rinforzare le affermazioni del papà di Tesla, secondo il quale le auto in grado di guidarsi in maniera autonoma, saranno non solo in grado di migliorare in maniera sensibile la vita di coloro che sono costretti a spostarsi ogni giorno nel traffico caotico, ma anche di condurre ad una sensibile riduzione degli incidenti. Un progresso che va assolutamente perseguito se si pensa che sono circa un milione e 200 mila le persone che perdono la sulle strade del mondo ogni anno.
Per quanto concerne la Google car, si tratta di una vettura elettrica che riesce a funzionare grazie al software di cui è dotata e dei sensori i quali vanno a sostituire i controlli tradizionali. Gli esami cui è stata sottoposta continuano a ritmo incessante, tanto che sono oltre 700mila le miglia percorse dai prototipi impegnati. Rimane però il grande scetticismo sulla reale possibilità di impiegare in massa le auto senza conducente. Non va poi dimenticato che lo stesso Federal Bureau of Investigation ha già provveduto ad esternare il timore che esse possano diventare un’arma in più in mano ai criminali, da usare ad esempio nel corso degli inseguimenti.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

The Latest

eVideogame.it portale di Notizie dal mondo dei giochi e della tecnologia

Copyright © 2017 Nomi, loghi e proprietà citate sono proprietà dei rispettivi marchi.

To Top