News

Continua la crescita di Pinterest

Continua la crescita di Pinterest, il social network noto per essere il preferito di tanti vip, a partire dal presidente Obama e sempre più deciso a rivaleggiare con Instagram. Ad appena cinque anni dalla sua nascita, l’app vale 11 miliardi di dollari, e in base a quanto affermato dal Wall Street Journal, che del resto già aveva anticipato indiscrezioni in tal senso nelle scorse settimane, la società dopo aver effettuato con successo un nuovo round di investimenti per complessivi 367 milioni di dollari, ora si appresta a portarne a casa altri 211 milioni. Si tratta della ennesima conferma del crescente interesse degli investitori per un social network che sembra in grado di continuare a crescere ad ottimi ritmi nell’immediato futuro.

pinterest_logopieno

Grazie ai nuovi finanziamenti, che sono del resto confermati all’interno di un documento presentato alla Sec, l’authority che presiede al mercato borsistico degli Stati Uniti, il valore di Pinterest si è più che raddoppiato rispetto ai 5 miliardi di dollari che ne costituivano la valutazione nello scorso maggio. Sino a questo momento la start up californiana, di stanza a San Francisco, ha raccolto oltre 764 milioni di dollari. Una crescita proporzionata del resto a quella del numero degli utenti. Basti pensare al riguardo che l’app ha fatto registrare nel 2014 un incremento del 135% fra i suoi utenti internazionali. Proprio questi costituiscono attualmente il 40% del totale, con una netta crescita rispetto al 28% fatto registrare nel 2013. Un dato che ha spinto il management a destinare una fetta cospicua dei nuovi finanziamenti sarà destinata a rafforzare l’espansione globale del social, come affermato da un portavoce a Cnet.
Va ricordato anche che Pinterest ha stretto recentemente un accordo con Apple al fine di poter accedere alle applicazioni di Cupertino tramite la propria piattaforma. Inoltre nel mese di gennaio ha inaugurato i promoted pins, una sezione di ‘pin’ sponsorizzati. Inoltre alcune settimane fa ha iniziato la rimozione dei link a servizi di vendita terzi, operazione che induce gli analisti a pensare che abbia intenzione di introdurre un tasto “Compra” accanto ai prodotti.

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

The Latest

eVideogame.it portale di Notizie dal mondo dei giochi e della tecnologia

Copyright © 2017 Nomi, loghi e proprietà citate sono proprietà dei rispettivi marchi.

To Top