Applicazioni

WhatsApp, arrivano i ban permanenti

La lotta contro i client di terze parti si fa davvero dura per la piattaforma di messaggistica più popolare al mondo: WhatsApp. Dall’acquisizione dell’applicazione da parte di Mark Zuckerberg patron di Facebook, i provvedimenti contro gli utilizzatori di applicazioni alternative non ha conosciuto soste, ma quest’ultima sembra essere proprio la più dura ondata di ban mai vista sull’app.

WhatsApp

Brutte notizie quindi per gli utilizzatori di WhatsApp +, di WhatsApp Reborno di altre versioni non ufficiali. La cancellazione, in questo caso, è permanente nel senso che i numeri che utilizzavano client di terze parti non potranno usufruire di WhatsApp mai più. Un provvedimento dalla straordinaria durezza e che ha provocato, come lecito aspettarsi, molte reazioni. Al momento la situazione rimane confusa e molti sono i dubbi degli utenti; ma i segnali che si susseguono in rete lasciano davvero poco spazio alle interpretazioni.

La creazione di altre versioni dell’app di messaggistica è direttamente correlabile all’incapacità dell’applicazione ufficiale di proporre novità e nuove funzionalità molto richieste, invece, dagli utenti. Una situazione che per lungo tempo era completamente sfuggita di mano ai vertici di WhatsApp che già nel mese di gennaio di quest’anno decisero di intervenire con forza con ban temporanei dalla durata di 24 ore nei confronti di chi usava WhatsApp + o WhatsApp MD con tanto di invito agli utenti di ritornare alla versione originale.

Proprio WhatsApp + fu oggetto di azioni legali da parte di WhatsApp che recapitò una lettera agli sviluppatori dell’app di Google +. Nella suddetta missiva si minacciavano pesanti azioni legali nel caso WhatsApp + non fosse stata eliminata entro un determinato periodo di tempo. Ora la notizia dei ban permanenti ha scosso un pò tutti, ma la situazione, come detto, è in continua evoluzione; per ora il consiglio è quello di abbandonare i client di terze parti evitando inconvenienti che possono risultare davvero spiacevoli.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

The Latest

eVideogame.it portale di Notizie dal mondo dei giochi e della tecnologia

Copyright © 2017 Nomi, loghi e proprietà citate sono proprietà dei rispettivi marchi.

To Top